Vendere

VENDERE

 Per porre in vendita degli oggetti viene compilato un mandato a vendere, documento con il quale il committente autorizza la casa d’aste a procedere alla vendita dei suoi beni, accettandone tutte le clausole. Gli oggetti elencati sul mandato a vendere vengono descritti e valutati, esaminati dagli esperti della casa d’aste e inseriti nel catalogo dell’asta.

Condizioni di committenza

Art. 1   EURANTICO S.r.l. Casa d’Aste si riserva la facoltà di scegliere il momento più opportuno per porre in asta gli oggetti a lei affidati.

Art. 2   EURANTICO S.r.l. Casa d’Aste agirà esclusivamente in qualità di mandataria con rappresentanza, come dagli artt. 1704 e ss. cc. .

Art. 3   Il committente si impegna a mettere a disposizione della EURANTICO S.r.l. Casa d’Aste gli oggetti in mandato al più presto possibile e a riprenderli, ove invenduti, sempre a sue spese e rischio, entro dieci giorni dalla chiusura dell’asta. Trascorso il termine di cui sopra, senza che il committente abbia curato il ritiro, salvo che per essi non conceda alla mandataria una congua riduzione dei prezzi di riserva, gli saranno addebitati i costi di deposito secondo il valore ed il numero dei beni.

Art. 4   Il committente prende atto che EURANTICO S.r.l. Casa d’Aste a proprie esclusive cure e spese e nell’esecuzione del presente mandato potrà pubblicizzare gli oggetti sopra indicati con ogni mezzo e strumento ivi compresi internet.

Art. 5   Agli oggetti sopra elencati è attribuito un prezzo di base d’asta in euro, prezzo al di sotto del quale, salvo diversi accordi scritti o verbali, gli oggetti non potranno essere venduti. La vendita degli oggetti a trattativa privata potrà effettuarsi soltanto con il consenso del committente al prezzo di base d’asta stabilito nel mandato di vendita.

Art. 6   In caso di esito positivo il committente corrisponderà alla EURANTICO S.r.l. Casa d’Aste una commissione di vendita calcolata sull’ammontare dei prezzi di aggiudicazione pari al …%  al netto dell’ I.V.A., sia per la vendita all’asta che per l’eventuale trattativa privata.

Art. 7   Gli oggetti si intendono venduti soltanto nel caso in cui, ultimata la seduta di vendita, si presenti l’aggiudicatario e versi il prezzo dovuto. In ogni altro caso la vendita si intende come non avvenuta ad ogni effetto, e il committente verrà invitato a ritirare l’oggetto. In caso di contestazioni circa l’autenticità dell’oggetto, che fossero sollevate dall’acquirente dopo il pagamento del prezzo, la EURANTICO S.r.l. Casa d’Aste ne darà immediata comunicazione al committente al fine di consentirgli la tutela delle proprie ragioni, riservandosi comunque la facoltà di restituire all’acquirente il prezzo pagato nel caso in cui la contestazione risulti, a giudizio della Casa d’Aste, fondata ed in ogni caso di comunicargli il nome del mandante.

Art. 8   A vendita ultimata il pagamento a favore del committente, detratta la commissione rimborso spese spettanti alla EURANTICO S.r.l. Casa d’Aste verrà effettuato dopo trenta giorni lavorativi dalla data della vendita, a condizione che l’aquirente abbia onorato l’obbligazione assunta al momento dell’aggiudicazione e non vi siano contestazioni in corso. Qualora i beni anzidetti siano destinati all’estero, rendendosi necessario l’ottenimento del nulla osta per l’esportazione, il termine suddetto decorre dall’ottenimento del benestare per mezzo delle autorità competenti.

Art. 9   Ai fini del presente mandato il committente accetta la esclusiva competenza del Foro di Viterbo.

Art. 10 Il committente prende atto che nel caso in cui desideri recedere dal presente mandato dovrà darne comunicazione scritta alla EURANTICO S.r.l. Casa d’Aste non oltre il trentesimo giorno lavorativo precedente la data prevista per la vendita e che sarà comunque tenuto a rifondere la EURANTICO S.r.l. Casa d’Aste delle spese sostenute per la custodia, nonchè le provvigioni previste dal presente mandato, come venditore e come acquirente.

Art. 11 Il committente si impegna a mettere a disposizione della EURANTICO S.r.l. Casa d’Aste la eventuale documentazione in proprio possesso relativa all’autenticità e provenienza dei beni di cui sopra, al più tardi al momento della consegna degli oggetti stessi. Il committente autorizza inoltre la EURANTICO S.r.l. Casa d’Aste a sottoporre gli oggetti stessi a perizia da parte di esterni e trasferirli, se necessario, a tale scopo, presso altre proprie sedi.