Acquistare

ACQUISTARE

L’asta è una vendita pubblica, prima di ogni vendita avviene l’esposizione di tutti gli oggetti in asta, numerati e descritti in un catalogo. L’esposizione e l’asta si svolgono presso la nostra sede di Vignanello, S.P. Sant’Eutizio, 18.

Alla vendita si può partecipare:

di persona: prima della vendita la segreteria fornisce un numero di partecipazione all’asta al momento dell’ingresso in sala.

tramite offerta scritta: i clienti impossibilitati a partecipare direttamente alla vendita in sala possono lasciare offerte scritte presso la segreteria di vendita. L’acquirente, compilando un apposito modulo, può indicare i lotti ai quali è interessato e per ognuno l’offerta massima che intende lasciare. Il modulo, interamente compilato e firmato, dovrà essere consegnato di persona nel corso dell’esposizione, oppure spedito per fax o per e-mail, entro e non oltre il giorno precedente la prima sessione di vendita. Le offerte scritte saranno difese da un incaricato durante la vendita all’asta.

L’offerta scritta equivale all’alzata di mano in sala. Al prezzo di aggiudicazione andrà aggiunto il 20,13% comprensivo di diritti d’asta e di IVA. L’offerta scritta sarà valida fino a che sarà superiore al massimo prezzo battuto in sala. Nel caso giungessero più offerte di pari valore per uno stesso lotto, esso verrà aggiudicato alla offerta pervenuta per prima. A parità di offerta, prevale quella in sala.

tramite telefono: i clienti possono richiedere di partecipare all’asta telefonicamente. L’acquirente, nel corso dell’esposizione o successivamente, può compilare un apposito modulo, indicando i lotti per i quali intende essere contattato e specificando un recapito telefonico. Un incaricato della casa d’aste contatterà il cliente poco prima che venga battuto il lotto di suo interesse, consentendogli così di partecipare all’asta come se fosse presente in sala.

L’offerta telefonica sottintende la conferma della base d’asta dei lotti per i quali si richiede il collegamento telefonico. E’ consigliabile comunicare le offerte al più presto.

Scarica il modulo d’offerta

Condizioni di vendita

Art. 1 EURANTICO Casa d’Aste agisce quale mandataria nel nome di ciascun affidante che è sugli appositi registri dell’Autorità di P.S. e non assume, quindi, nei confronti degli acquirenti che la responsabilità derivante dalla citata qualità di mandataria. Ogni responsabilità ex artt. 1476 ss cod. civ. rimane in capo al proprietario-committente.

Art. 2 L’esposizione che precede ogni vendita viene fatta allo scopo di far bene esaminare lo stato e la qualità degli oggetti. Conseguentemente l’aggiudicatario non potrà contestare eventuali errori od inesattezze nelle indicazioni contenute nel catalogo d’asta o nelle note illustrative, o eventuali difformità fra l’immagine fotografica e quanto oggetto di esposizione e di vendita, e, quindi, la non corrispondenza (anche se relativa all’anno di esecuzione, ai riferimenti ad eventuali pubblicazioni dell’opera, alla tecnica di esecuzione ed al materiale su cui, o con cui, è realizzata) fra le caratteristiche indicate nel catalogo e quelle effettive dell’oggetto aggiudicato. Dopo l’aggiudicazione e il ritiro, eventuali contestazioni dovranno essere inoltrate in forma scritta entro dieci giorni e se ritenute valide comporteranno unicamente il rimborso della somma pagata senza alcun’altra pretesa.

Art. 3 Gli oggetti vengono aggiudicati al migliore offerente. L’acquirente, sui prezzi di aggiudicazione, pagherà il 20,13% comprensivo di diritti d’asta ed IVA.

Art. 4 Sorgendo contestazioni circa l’aggiudicazione di un oggetto, è facoltà del Responsabile Casa d’Aste di riprendere l’incanto a partire dalla base d’asta iniziale o dall’offerta precedentemente fatta.

Art. 5 L’acquirente, entro dieci giorni dalla vendita, saldato il prezzo ed i corrispettivi per diritti d’asta, dovrà ritirare quanto acquistato, a sua cura, rischio e spesa. Decorso tale termine, la Casa d’Aste sarà esonerata da ogni responsabilità nei confronti dell’aggiudicatario in relazione all’eventuale deterioramento o deperimento degli oggetti ed avrà diritto di applicare una penalità per singolo lotto, per la custodia, pari a € 25,00 giornaliere per mobili e € 10,00 giornaliere per oggetti.

Art. 6 Né EURANTICO Casa d’Aste, né, per essa, i suoi dipendenti o addetti, o collaboratori, sono responsabili per errori nella descrizione delle opere, né della genuinità o autenticità delle stesse, tenendo presente che essa esprime meri pareri in buona fede e in conformità agli standard di diligenza ragionevolmente attesti da una casa d’aste. Non viene fornita, pertanto all’aggiudicatario, relativamente ai vizi suddetti, alcuna garanzia implicita o esplicita relativamente ai lotti acquistati.

Art. 7 Il banditore potrà variare nella gara l’ordine previsto nel catalogo ed avrà facoltà di far unire o dividere i diversi lotti.

Art. 8 Gli acquirenti sono tenuti all’osservanza di tutte le disposizioni legislative vigenti relativamente agli oggetti sottoposti a notifica, con particolare riguardo agli artt. 2, 3 e 5 della Legge n. 1089 dell’1.6.1939 ed al Regolamento del 30.1.1913 e successive modifiche ed integrazioni. L’esportazione di oggetti da parte di acquirenti residenti e non residenti in Italia è regolata dalla suddetta normativa nonché dalle leggi doganali e valutarie in vigore. L’aggiudicatario, in caso di esercizio del diritto di prelazione da parte dello Stato, non potrà pretendere dalla Casa d’Aste o dal venditore alcun rimborso ed eventuali interessi sul prezzo e sulle commissioni già corrisposte.

Art. 9 Le presenti condizioni di vendita vengono accettate automaticamente da quanti concorrono alla presente vendita. Per qualsiasi controversia è stabilita la competenza del Foro di Viterbo.